dal Blog de LaMercantiSubscribe Now

Bonus mobili: arredi detraibili al 50%

La proposta di includere i mobili e gli arredi fra le opere ammesse alla detrazione del 50% è stata approvata il 31 Maggio scorso, dal Consiglio dei ministri.

Vediamo cos’è il bonus mobili.
Nei prossimi mesi (dal 1 luglio 2013 al 31 dicembre 2013) avremo la possibilità di acquistare ogni tipo di mobilio (fisso o di complemento) finalizzato all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione edilizia, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo (per un massimo di 10 mila euro). La spesa sarà detraibile al 50% in un tempo di 10 anni. Home office, sedie e poltrone, divani, tavoli, pareti divisorie, i sanitari per il bagno, la cucina e molto altro. Le spese sostenute potranno andare in detrazione, in sede di dichiarazione dei redditi.

Così come previsto per le ristrutturazioni, anche per il bonus mobili è necessario che il pagamento sia effettuato tramite bonifico e nel quale devono essere indicate sia la causale del versamento, sia il codice fiscale di chi effettua l’acquisto e sia codice fiscale o partita iva del fornitore.

About Marco Olivieri

"Lavoro nel campo del CONTRACT. Faccio in modo di ispirare i miei dipendenti affinchè siano creativi e si divertano. Servo clienti grandiosi, entusiasti dell'innovazione e del miglioramento continuo, davvero. E non ho mai amato un lavoro, nè un'azienda come amo questa. Mi chiamo Marco Olivieri e sono de La Mercanti."
Dal 1997 amministratore delegato e direttore marketing de La Mercanti.

Speak Your Mind

*