dal Blog de LaMercantiSubscribe Now

La scrivania direzionale per lo studio professionale: design e caratteristiche

L’ufficio direzionale dello studio professionale necessita di una scrivania adeguata che rispetti le esigenze di funzionalità ed eleganza donando prestigio all’ambiente. Il tavolo di lavoro di un professionista rappresenta la sua persona, lo stile e il design devono essere curati in ogni dettaglio. L’arredamento nello studio si distingue dal resto degli ambienti creati nei diversi uffici dei collaboratori.
La scrivania è maestosa ed esprime potere, sicurezza e stile, con la sua imponenza discreta occupa un ruolo da protagonista ed è il primo oggetto che attira l’attenzione quando si entra in ufficio. L’impatto visivo è dato proprio da questo fondamentale elemento che condiziona la disposizione di tutto il resto dell’arredamento. Le scrivanie direzionali hanno la capacità di trasmettere eleganza ai clienti che entrano, la scelta giusta esprime serietà e competenza dando sicurezza. Oltre all’aspetto estetico è necessario che la scrivania abbia caratteristiche particolari che ne consentono un utilizzo pratico e adeguato allo scopo.

Dimensione: ampiezza ideale della scrivania

La misura della scrivania direzionale del professionista è la prima particolarità che si osserva una volta entrati nello studio. Il tavolo situato nell’ufficio principale è più grande delle normali postazioni per il pc, il piano da lavoro solitamente è più esteso e dà importanza al professionista che lo utilizza.
I modelli tra cui poter scegliere sono molti e variano a seconda dello spazio disponibile e dello stile che il professionista ha scelto di seguire per arredare il suo studio. Se l’ampiezza dell’ufficio lo permette si può optare per una scrivania a L che consenta la suddivisione del lavoro sui diversi piani ottenendo una distribuzione più organizzata degli spazi. Gli strumenti di lavoro come pc, stampante, telefono e tutti i dispositivi necessari trovano il giusto posto velocizzando i tempi di azione.

Qualità: come scegliere una scrivania direzionale

La scrivania del professionista ha, generalmente, un costo maggiore rispetto alle normali scrivanie da ufficio. Questo rialzo del prezzo è giustificato dalla qualità del materiale di realizzazione, dall’ampiezza del piano di lavoro e dagli accessori annessi come cassettiere, archivi, ripiani superiori e copertura. Tale oggetto non è un semplice complemento d’arredo ma il perno principale su cui si basa tutto l’arredamento dell’ufficio direzionale del professionista oltre ad essere il luogo su cui avviene la maggior parte del lavoro svolto dal professionista. Il ripiano è sottoposto ogni giorno a sollecitazioni continue, un buon materiale di costruzione evita che siano visibili graffi e segni antiestetici che danneggiano l’immagine dello studio. Inoltre il legno di buona qualità consente una manutenzione minima, sarà sufficiente un panno da spolvero da passare sul ripiano, volendo si può scegliere un piano in vetro con eventuali rivestimenti antiscivolo.

Design: l’eleganza e lo stile in una scrivania

Il design è ciò che rende un oggetto particolare e unico con un’estetica raffinata ma nello stesso tempo moderna. Chi ha un ruolo dirigenziale nel settore dell’avvocatura sceglie uno stile adeguato alla sua posizione e che rappresenti la professionalità e l’eleganza che lo contraddistinguono. La scrivania direzionale realizzata in vetro è una tipologia di arredamento che rispecchia uno stile contemporaneo e si adatta ad ogni ambiente preesistente sia all’avanguardia che classico. Alcune scrivanie direzionali sono composte da piani in cristallo uniti a strutture in acciaio inossidabile, un elemento di raffinatezza nell’ufficio del professionista.

Funzionalità: organizzazione su diversi piani

Una caratteristica essenziale per la scrivania direzionale studio è la composizione in diversi settori del piano e degli accessori che compongono l’intero tavolo di lavoro. L’organizzazione degli spazi è fondamentale per poter lavorare in modo efficiente oltre a dare una sensazione di sicurezza e competenza ai clienti che richiedono i suoi servizi. I ripiani superiori della scrivania sono utili a posizionare il monitor del pc, la stampante, lo scanner ed ogni dispositivo necessario al lavoro del professionista. Il ripiano antiscivolo consente di operare e scrivere proteggendo la scrivania. I cassetti sono ampi per racchiudere i documenti utili allo svolgimento del lavoro e gli oggetti personali. L’archivio posto sotto la scrivania contiene i fascicoli che devono essere a portata di mano nello studio. Una scrivania direzionale in ordine rappresenta il punto da cui si dirama tutta l’organizzazione dello studio per tale motivo è necessario sceglierla con piano ampio, ripiani, scomparti e cassettiere adeguate.

Stile: la scrivania rispecchia lo stile dello studio

Lo studio di un professionista ha la necessità di dare una specifica immagine e l’arredamento deve rispettare tale aspetto rimandando un messaggio ben preciso. L’ufficio direzionale trasmette modernità e tradizione nello stesso tempo, la solidità del passato con uno sguardo al futuro. Una scrivania professionale con uno stile elegante e forte rispecchia quello che il professionista vuole trasmettere alla sua clientela.

About Marco Olivieri

"Lavoro nel campo del CONTRACT. Faccio in modo di ispirare i miei dipendenti affinchè siano creativi e si divertano. Servo clienti grandiosi, entusiasti dell'innovazione e del miglioramento continuo, davvero. E non ho mai amato un lavoro, nè un'azienda come amo questa. Mi chiamo Marco Olivieri e sono de La Mercanti."
Dal 1997 amministratore delegato e direttore marketing de La Mercanti.

Speak Your Mind

*