dal Blog de LaMercantiSubscribe Now

Generation by Knoll: training in house

Negli uffici de La Mercanti è arrivata la Generation by Knoll e a mostrarcela in tutti i suoi aspetti innovativi e curiosi è l’arch. Domenico D’Agostino: la nuova seduta ufficio firmata Knoll, è per tutti e unisce in sé design, funzionalità e flessibilità.

D’Agostino ci ha mostrato cosa vuol dire che “la sedia si muove con te”: lo schienale flessibile ha 3 diverse posizioni, il sedile avanza fluidamente per regolare la seduta a seconda dell’altezza dell’utente e, curiosità principale, è che permette di stare seduti in diverse posizioni sfruttando il perimetro della seduta a 270°. Infatti è possibile assumere la classica posizione da lavoro, ma anche laterale, per favorire la conversazione, grazie al supporto perimetrale senza ostacoli e punti vuoti che va dal bracciolo al supporto dello schienale e all’indietro, quando ci si vuole rilassare, appoggiando le braccia sulla parte superiore dello schienale dove la sedia raggiunge la sua massima flessibilità.

In ultimo, ma non di minore importanza, la poltrona per ufficio Generation di Knoll ha ottenuto la certificazione Greenguard grazie al suo alto valore di riciclabilità.

Tutto lo staff de La Mercanti ringrazia con simpatia l’arch. D’Agostino e vi invita a venire presso i nostri uffici per provare la sedia di ultima Generation 😉

Guardaci Signore Gesù…

Pietro si rattristò e pianse, perché sbagliò come tutti gli uomini…
Lacrime buone, perché lavano la colpa.
Soltanto quelli che Gesù guarda si mettono a piangere.
Pietro negò una prima volta e non pianse, perché il Signore non lo aveva guardato.
Negò una seconda volta: non pianse, perché il Signore non lo aveva ancora guardato.
Negò anche una terza volta: Gesù si voltò a guardarlo ed egli pianse amarissimamente.
Guardaci, Signore Gesù, affinché possiamo piangere il nostro peccato.
Dunque è utile per noi anche la caduta dei santi.
Non mi è stato di nessun danno il fatto che Pietro abbia negato, mi è stato invece di giovamento il fatto che si sia corretto…
Dunque Pietro pianse, e amarissimamente, pianse per poter lavare con le lacrime il suo peccato.
Anche tu, se vuoi meritare il perdono, sciogli nelle lacrime la tua colpa; in quello stesso istante, in quello stesso tempo Cristo guarda te.
Se per caso cadi in qualche errore, dal momento che è presente come testimone delle tue azioni segrete,
Egli ti guarda affinché tu ti ricordi di Lui e confessi l’errore.
Imita Pietro quando, in un altro episodio, per tre volte dice: Signore, tu sai che ti voglio bene.
Infatti, poiché per tre volte aveva negato, per tre volte confessa,
ma negò nella notte, confessa alla luce del giorno.

(Sant’Ambrogio)

Auguri di una Santa Pasqua :)

Gli uffici nuovi La Mercanti: son passati già 3 anni!

Sono già passati 3 anni! I nostri nuovi uffici di via Pasubio, al secondo piano di uno splendido stabile. Dal massetto in poi completamente progettati e realizzati dal nostro staff tecnico: La Mercanti mobili ufficio.

Ricordo ancora il carissimo Don Anselmo, nostra “guida spirituale” e amico di sempre (oltre ad essere uno dei nostri primi clienti), il giorno della benedizione.

Poi tutti a cena da Angelo…

Venite a trovarci presto a San Benedetto del Tronto 😉

La Mercanti al Made Expo

La Mercanti in visita al Made Expo di Milano: architettura, progetto, design, edilizia. Interessante l’Area dell’Architettura e delle Finiture d’Interni, in particolare le novità su pareti divisorie, la parete in classe zero, i pannelli fonoassorbenti per migliorare l’acustica in ufficio.

Approfondimenti sugli armadietti spogliatoio in cristallo temperato e colorato, apparecchiature elettroniche e sistemi automatici per l’igiene.

Ottima giornata… 😉

Benvenuti sui nostri negozi virtuali

Da oggi chi visita i nostri showroom e negozi virtuali, ha il piacere di ricevere il benvenuto dai filmati delle ragazze dello staff de La Mercanti: Emanuela, Laura, Raffaella e Silvia.

Trovate i benvenuti sulle homepage dei nostri siti web: Mobili per Ufficio, Scaffali e Soppalchi, Arredamento Contract, Office Boutique, Italian Office Furniture.

Simpatico anche il backstage delle registrazioni 😀

ScaffalieSoppalchi: scaffalature metalliche, soppalchi, cantilever, porta pallet e system integrator

Divisione Logistics de La Mercanti su ScaffalieSoppalchi.it: un sito interamente specializzato sulle scaffalature metalliche, soppalchi, scaffalature cantilever, scaffalature porta pallet, scaffalature drive in, magazzini automatici, archivi compattabili, system integrator.

ScaffaliSoppalchi è il punto di riferimento nelle scaffalature metalliche e soppalchi per un Magazzino moderno e negli scaffali e armadi metallici compattabili per un Archivio efficiente. Inoltre armadietti spogliatoio, etichette magnetiche, banconi per negozi, accessori e complementi per il magazzino e l’archivio.

L’ufficio planning di ScaffaliSoppalchi è a vostra disposizione per ascoltare le vostre esigenze e obiettivi, per realizzare il progetto dei vostri magazzini o archivi, per coordinare tutte le professionalità nella realizzazione della commessa 😉

Incanti: arredamento contract, sedie, poltrone, divani e tavoli per la collettività

E’ con piacere che vi informiamo del nostro nuovo showroom virtuale e polifunzionale www.incanti.com, punto di riferimento per l’arredamento Contract, sedie, poltrone, divani e tavoli per la Collettività.

L’ufficio planning di Incanti è a vostra disposizione per ascoltare le vostre esigenze e obiettivi, per consigliare e scegliere insieme a voi il prodotto ottimale, per realizzare il layout dei vostri interni, per coordinare tutte le professionalità nella realizzazione della commessa, per l’assistenza post-vendita rapida e attenta.

Sale attesa, conferenze, auditorium; sedie, poltrone e divani, sgabelli, tavoli per bar, ristoranti, alberghi, hotel, tea room etc.: le collezioni esclusive dei più importanti designer e produttori nazionali e internazionali, selezionati attraverso uno scouting continuo sulle differenti forme di creatività, design, comfort, qualità e rispetto delle normative.

Santo Natale 2009

A Natale ricordiamo qualcosa di assai concreto ed importante per gli uomini, qualcosa di essenziale per la fede cristiana, una verità che san Giovanni riassume in queste poche parole: “il Verbo si è fatto carne”… Nel buio della notte di Betlemme si accese realmente una grande luce: il Creatore dell’universo si è incarnato unendosi indissolubilmente alla natura umana, sì da essere “Dio da Dio, luce da luce” e al tempo stesso uomo, vero uomo. Quel che Giovanni chiama in greco “ho logos” – tradotto in latino “Verbum” e in italiano “il Verbo” – significa anche “il Senso”. Quindi potremmo intendere l’espressione di Giovanni così: “il Senso eterno” del mondo si è fatto tangibile ai nostri sensi e alla nostra intelligenza: ora possiamo toccarlo e contemplarlo. Il “Senso” che si è fatto carne non è semplicemente un’idea generale insita nel mondo; è una “Parola” rivolta a noi. Il Logos ci conosce, ci chiama, ci guida. Non è una legge universale, in seno alla quale noi svolgiamo poi qualche ruolo, ma è una Persona che si interessa di ogni singola persona: è il Figlio del Dio vivo, che si è fatto uomo a Betlemme.
A molti uomini, ed in qualche modo a noi tutti, questo sembra troppo bello per essere vero. In effetti, qui ci viene ribadito: sì, esiste un senso, ed il senso non è una protesta impotente contro l’assurdo. Il Senso ha potere: è Dio. Un Dio buono, che non va confuso con un qualche essere eccelso e lontano, a cui non sarebbe mai dato di arrivare, ma un Dio che si è fatto nostro prossimo e ci è molto vicino, che ha tempo per ciascuno di noi e che è venuto per rimanere con noi. È allora spontaneo domandarsi: “È mai possibile una cosa del genere? È cosa degna di Dio farsi bambino?”. Per cercare di aprire il cuore a questa verità che illumina l’intera esistenza umana, occorre piegare la mente e riconoscere la limitatezza della nostra intelligenza. Nella grotta di Betlemme, Dio si mostra a noi umile “infante” per vincere la nostra superbia. Forse ci saremmo arresi più facilmente di fronte alla potenza, di fronte alla saggezza; ma Lui non vuole la nostra resa; fa piuttosto appello al nostro cuore e alla nostra libera decisione di accettare il suo amore. Si è fatto piccolo per liberarci da quell’umana pretesa di grandezza che scaturisce dalla superbia; si è liberamente incarnato per rendere noi veramente liberi, liberi di amarlo.
(Benedetto XVI)

Dal Volantino Santo Natale 2009 di Fides Vita