dal Blog de LaMercantiSubscribe Now

ScaffalieSoppalchi: scaffalature metalliche, soppalchi, cantilever, porta pallet e system integrator

Divisione Logistics de La Mercanti su ScaffalieSoppalchi.it: un sito interamente specializzato sulle scaffalature metalliche, soppalchi, scaffalature cantilever, scaffalature porta pallet, scaffalature drive in, magazzini automatici, archivi compattabili, system integrator.

ScaffaliSoppalchi è il punto di riferimento nelle scaffalature metalliche e soppalchi per un Magazzino moderno e negli scaffali e armadi metallici compattabili per un Archivio efficiente. Inoltre armadietti spogliatoio, etichette magnetiche, banconi per negozi, accessori e complementi per il magazzino e l’archivio.

L’ufficio planning di ScaffaliSoppalchi è a vostra disposizione per ascoltare le vostre esigenze e obiettivi, per realizzare il progetto dei vostri magazzini o archivi, per coordinare tutte le professionalità nella realizzazione della commessa 😉

Incanti: arredamento contract, sedie, poltrone, divani e tavoli per la collettività

E’ con piacere che vi informiamo del nostro nuovo showroom virtuale e polifunzionale www.incanti.com, punto di riferimento per l’arredamento Contract, sedie, poltrone, divani e tavoli per la Collettività.

L’ufficio planning di Incanti è a vostra disposizione per ascoltare le vostre esigenze e obiettivi, per consigliare e scegliere insieme a voi il prodotto ottimale, per realizzare il layout dei vostri interni, per coordinare tutte le professionalità nella realizzazione della commessa, per l’assistenza post-vendita rapida e attenta.

Sale attesa, conferenze, auditorium; sedie, poltrone e divani, sgabelli, tavoli per bar, ristoranti, alberghi, hotel, tea room etc.: le collezioni esclusive dei più importanti designer e produttori nazionali e internazionali, selezionati attraverso uno scouting continuo sulle differenti forme di creatività, design, comfort, qualità e rispetto delle normative.

Santo Natale 2009

A Natale ricordiamo qualcosa di assai concreto ed importante per gli uomini, qualcosa di essenziale per la fede cristiana, una verità che san Giovanni riassume in queste poche parole: “il Verbo si è fatto carne”… Nel buio della notte di Betlemme si accese realmente una grande luce: il Creatore dell’universo si è incarnato unendosi indissolubilmente alla natura umana, sì da essere “Dio da Dio, luce da luce” e al tempo stesso uomo, vero uomo. Quel che Giovanni chiama in greco “ho logos” – tradotto in latino “Verbum” e in italiano “il Verbo” – significa anche “il Senso”. Quindi potremmo intendere l’espressione di Giovanni così: “il Senso eterno” del mondo si è fatto tangibile ai nostri sensi e alla nostra intelligenza: ora possiamo toccarlo e contemplarlo. Il “Senso” che si è fatto carne non è semplicemente un’idea generale insita nel mondo; è una “Parola” rivolta a noi. Il Logos ci conosce, ci chiama, ci guida. Non è una legge universale, in seno alla quale noi svolgiamo poi qualche ruolo, ma è una Persona che si interessa di ogni singola persona: è il Figlio del Dio vivo, che si è fatto uomo a Betlemme.
A molti uomini, ed in qualche modo a noi tutti, questo sembra troppo bello per essere vero. In effetti, qui ci viene ribadito: sì, esiste un senso, ed il senso non è una protesta impotente contro l’assurdo. Il Senso ha potere: è Dio. Un Dio buono, che non va confuso con un qualche essere eccelso e lontano, a cui non sarebbe mai dato di arrivare, ma un Dio che si è fatto nostro prossimo e ci è molto vicino, che ha tempo per ciascuno di noi e che è venuto per rimanere con noi. È allora spontaneo domandarsi: “È mai possibile una cosa del genere? È cosa degna di Dio farsi bambino?”. Per cercare di aprire il cuore a questa verità che illumina l’intera esistenza umana, occorre piegare la mente e riconoscere la limitatezza della nostra intelligenza. Nella grotta di Betlemme, Dio si mostra a noi umile “infante” per vincere la nostra superbia. Forse ci saremmo arresi più facilmente di fronte alla potenza, di fronte alla saggezza; ma Lui non vuole la nostra resa; fa piuttosto appello al nostro cuore e alla nostra libera decisione di accettare il suo amore. Si è fatto piccolo per liberarci da quell’umana pretesa di grandezza che scaturisce dalla superbia; si è liberamente incarnato per rendere noi veramente liberi, liberi di amarlo.
(Benedetto XVI)

Dal Volantino Santo Natale 2009 di Fides Vita

La Mercanti al Convegno Giovani Imprenditori – Capri

Quando si parla di “rotta verso nuovi orizzonti“, La Mercanti non può certo mancare… 😉

Mediterraneo, mare che da millenni separa e unisce popoli che solcando le sue acque hanno dato vita a grandi civiltà e fiorenti commerci…

Tra gli interventi, la proposta dello stesso Tremonti per un fondo con le banche di sostegno alle Pmi e sgravi fiscali al sud, un avviso comune tra imprese e sindacati per varare un grande taglio della spesa pubblica improduttiva è l’appello lanciato dalla presidente Emma Marcegaglia, Fini che suggerisce misure pro-Sud nelle prossime 10 finanziarie, Maroni che annuncia comitati per il controllo delle grandi opere all’Aquila e a Milano. Tutto molto buono :)

Magnifica la relazione di Joaquín Navarro Valls su crescita e sviluppoo:

per crescita si intende l’aspetto materiale e quantitativo (l’idea di crescita è nata dalla rivoluzione industriale)

per parlare di sviluppo occorre focalizzarsi sul perfezionamento armonico e qualitativo di una realtà, significa miglioramento dei modi di vita

48° Salone del Mobile – Milano

Valigie di gomma che diventano divani, lampade a forma di rossetti giganteschi o corpetti da donna, una torre di Babele di centinaia di radio sintonizzate su stazioni di tutto il mondo, come stereo da camera. Sono solo alcuni esemplari dell’arte internazionale d’avanguardia che questa settimana è di casa a Milano per il Salone del mobile, nella “design week”.

Fra le tantissime e affascinanti proposte che animano i giorni della 48° edizione del Salone del Mobile, ci sono alcune novità di imprese che hanno fatto della creatività e del made in Italy gli elementi chiave per affrontare a testa alta la tanto temuta crisi.

Da segnalare è l’enjoing-design: divertimento e ironia nel segno della funzionalità. Altro tema al centro dell’attenzione è stato il green-design: riuso, riciclo ed ecosostenibilità. La manifestazione vuole offrire un contributo per rendere il mondo più verde sensibilizzando la società sul tema del riutilizzo e del riciclo.

Una sedia, un tavolo, una chaise-longue, una poltrona e un divano: cinque pezzi pensati e ideati personalmente dal ministro per la Pubblica amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta e presentati da lui stesso al Salone del mobile di Milano in un fulmineo intervento tra gli stand.

Design e qualità del vivere. Binomio del Salone del Mobile cui aggiunge anche solidarietà. Sì, l’edizione di quest’anno è anche l’occasione per sostenere concretamente gli sfollati d’Abruzzo, le famiglie vittime del terremoto. Idea che Roberto Formigoni, governatore della Lombardia, traduce dalle parole ai fatti: «Ho chiesto a Federlegno-Arredo e Cosmit di aiutare gratuitamente le popolazioni terremotate. Il loro “sì” è stato pronto e si traduce nell’invio all’Aquila, attraverso la nostra Protezione civile, di 600 reti con doghe, materassi e mille cuscini e altrettante coperte oltreché duemila lenzuola, tende, tensostrutture per magazzini e scuole insieme a banchi di scuola, panche e computer». Ma l’applauso corale a Federlegno-Arredo e Cosmit continua: «Oltre a questo ho avuto anche – spiega Formigoni – la disponibilità ad arredare ottanta tra bilocali e trilocali, dove potremo ospitare famiglie abruzzesi con la casa inagibile e studenti».

La Mercanti a Zanzibar

Anche quest’anno La Mercanti è presente al viaggio incentive Las Mobili, in qualità di cliente top che ha raggiunto l’obiettivo di fatturato per l’anno 2008 😉

Bianche ed incontaminate spiagge coralline orlate da verdi palme, foreste tropicali folte e lussureggianti, un mare dai colori cristallini: questo è lo scenario che si è aperto ai nostri occhi e prende il nome di Zanzibar. Jambo bwana!

Centinaia di kilometri di costa disabitata, villaggi di pescatori, barriere coralline inesplorate e ricche di vita, un piccolo angolo di paradiso ancora incontaminato.

Ci vediamo il prossimo anno…

Jambo bwana.
Habari gani, Nzuri sana.
Wageni, wakaribishwa
Kenya yetu, Hakuna Matata.

La Mercanti augura una Santa Pasqua 2009

Donna non piangere.

Gesù entrando in una città chiamata Nain, si imbatte con una donna vedova che segue, straziata dal dolore, il feretro del suo unico figlio. Di questo incontro viene riportato, seppur in maniera brevissima, qualcosa che ci costringe il cuore e lo sguardo: “Gesù appena la vide pianse, si commosse”.

In latino viene usata l’affermazione: misericordia motus super eam…

Scarica il volantino di Pasqua