dal Blog de LaMercantiSubscribe Now

Manutenzione Scaffalature Metalliche per azienda leader nell’archiviazione documentale

La Mercanti ha eseguito lavori di manutenzione sulle scaffalature metalliche di un’azienda italiana leader nell’archiviazione e gestione di documentazione cartacea.
L’intervento, molto complesso, ha coinvolto i 6 siti di stoccaggio presenti in Abruzzo, nei quali sono contenuti circa 2 milioni di scatole contenenti documenti. L’attività di manutenzione delle scaffalature si è resa necessaria in seguito a visite per l’ispezione e verifica delle scaffalature metalliche presenti nei vari stabilimenti, secondo la UNI EN 15635.

A partire dal 2006 e fino al 2016, nei magazzini sono state installati impianti di scaffalatura di 3 diversi produttori, sia con passerelle, che ad unica altezza servite da carrelli commissionatori verticali. Non avendo eseguito né le ispezioni periodiche né le manutenzioni per diversi anni, i danneggiamenti si sono accumulati coinvolgendo ampie aree delle pavimentazioni delle scaffalature a passerelle, montanti e ripiani.

La Mercanti fornendo un lavoro “chiavi in mano” si è occupata di reperire tutti i ricambi originali dai fornitori e degli interventi di sostituzione delle parti danneggiate segnalate nei report di ispezione. Inoltre sono stati sostituiti n. 9 cancelli scorrevoli non a norma, posizionati sulle scaffalature a passerelle, con altrettanti cancelli basculanti come previsti dalla normativa.

Il tutto certificato dalla documentazione, rilasciata dai produttori, sull’originalità e conformità dei prodotti forniti e dalla dichiarazione di corretta installazione eseguita seguendo i Manuali di montaggio uso e manutenzione delle aziende produttrici. I lavori hanno avuto una durata di 90 giorni, nel rispetto dei tempi previsti dal contratto, con la totale soddisfazione del cliente, che si è complimentato per la serietà e professionalità dimostrati.

Protezioni antiurto dinamiche per Fainplast

La Fainplast azienda leader a livello internazionale nella produzione di compound, materiale plastico in forma granulare utilizzato in un gran numero di settori, si è affidata a La Mercanti per la protezione delle aree e strutture a rischio danneggiamento da parte dei carrelli elevatori. In particolare era richiesto di proteggere una parete REI 120 di circa 60 metri lineari di lunghezza, portoni scorrevoli tagliafuoco di grandi dimensioni, percorso pedonale e porte tagliafuoco ad un’anta a battente.

La soluzione proposta è stata quella delle protezioni antiurto dinamiche che, con la loro particolare caratteristica di deformarsi nel caso di urto per poi ritornare alla posizione e forma originaria, consentiranno alla Fainplast di avere elevate percentuali di risparmio sui costi annuali di manutenzione.
Per proteggere le pareti REI 120 sono state utilizzate la barriera antiurto dinamica BAUM BT prodotta con polimero rinforzato, con disegno del profilo a geometria variabile per una deformazione controllata all’urto, e dotata dell’innovativo Sistema di Fissaggio SBS®, brevettato, che riduce al minimo lo stress a pavimento e garantisce la massima tenuta della protezione nel tempo.

Per la protezione dei profili perimetrali dei Portoni scorrevoli REI 120, è stato utilizzato il palo antiurto dinamico fissaggio a tassello PA SBS-FT, realizzato in tecnopolimero ERTAX, che con la sua struttura cava ha un’ottima reazione dinamica all’urto. Dotato dell’innovativo Sistema di Fissaggio SBS®, brevettato, che riduce al minimo lo stress a pavimento e garantisce la massima tenuta della protezione nel tempo. Non ha spigoli vivi ed è corredato alla sommità di tappo airbag antishock.

Infine i 2 percorsi pedonali e le relative porte tagliafuoco ad un’anta a battente, utilizzate come uscite di sicurezza, sono state protette con la Barriera antiurto dinamica trifilare BAU-TRI, realizzata in tecnopolimero, composta da 3 doghe antiurto sovrapposte, per un’altezza totale di 1090mm, alloggiate in due colonne provviste dell’innovativo Dispositivo Dinamico SBS®, brevettato, per la massima dissipazione dell’energia d’urto possibile.

Con l’ausilio di Istruzioni di montaggio semplici e chiare, il cliente ha installato con proprio personale le protezioni.
La soddisfazione di Fainplast, per il risultato ottenuto sia a livello funzionale che estetico, è stata totale. Prova ne è che è in corso la fornitura di ulteriori barriere, per la protezione di altre aree dei vari stabilimenti.

Magazzino automatico a trasloelevatori, Sequenziatori/Riorganizzatori per produzione cucine

La Mercanti partecipa alla progettazione e fornitura del magazzino automatico a trasloelevatori per prodotti finiti, e dei Sequenziatori/Riorganizzatori per semilavorati, per una primaria azienda della provincia di Teramo, specializzata nella produzione di cucine.

Il cliente ha realizzato una nuova struttura con l’obiettivo di concentrare tutte le lavorazioni in un unico stabilimento, rispetto alla consuetudine dei vari produttori di cucine di avere diversi siti, per evitare il dispendioso utilizzo di camion navetta che trasportano i semilavorati tra i vari stabili, oltre che dei costi di costruzione e gestione di più unità produttive.
Per ottenere quanto prefissato, la scelta obbligata è stata quella di ricorrere alla massima automazione possibile di tutti i processi e lavorazioni, usufruendo dei benefici di Industria 4.0, con il risultato finale di aver realizzato un’azienda unica e all’avanguardia in Italia.

Per quanto riguarda i semilavorati il cliente aveva la necessità, dati gli spazi orizzontali ridotti, di stoccarli in maniera automatica sfruttando l’altezza dello stabile, e soprattutto di disporli in maniera organizzata, visto che dalla linea di produzione, per favorire una logica di ottimizzazione dei tagli per ridurre gli sfridi, i pannelli arrivano in sequenza casuale.
La soluzione proposta è stata quella di progettare e realizzare dei Sequenziatori/Riorganizzatori su misura, con il compito di ricevere i semilavorati in maniera random, riconoscerli in base alla cucina di appartenenza e andarli a raggruppare su piani destinati a contenere i semilavorati necessari alla produzione di quella cucina ordinata. Nel momento in cui viene lanciata la produzione di una cucina in ordine, i Sequenziatori in automatico devono estrarre e inviare alla produzione i semilavorati associati e necessari alla produzione della cucina, precedentemente riorganizzati.

Sono stai forniti n. 8 Sequenziatori/Riorganizzatori delle dimensioni ciascuno di 4,5 mt di larghezza, 4,5 mt di profondità e 11 mt circa di altezza, con 75 piani di appoggio su stocchetti, dimensionati per immagazzinare pannelli di legno come fianchi, basi, ripiani, ante per un contenimento di circa di 600 pannelli a sequenziatore. Comprese nella fornitura anche tutte le dorsali di ingresso e uscita, realizzate con rulliere motorizzate. Con la soluzione proposta i sequenziatori garantiscono la capacità di ricevere sequenziare e riorganizzare in ingresso circa 12 pezzi al minuto, oltre a garantire tutti i flussi di uscita in base alle richieste della produzione.

Anche per i prodotti finiti la scelta è stata quella di progettare e realizzare una soluzione completamente automatizzata che garantisse elevate prestazioni nelle movimentazioni sia in ingresso che in uscita. L’esigenza primaria del cliente era quella di poter stoccare automaticamente i colli assemblati composti da basi, pensili, colonne di varie dimensioni e pesi che escono dalla produzione in maniera casuale, riorganizzarli, smistarli e posizionarli su piani preassegnati, per comporre la cucina richiesta per la spedizione. Dalle valutazioni effettuate in base alle necessità del cliente, la soluzione più idonea è stata quella di utilizzare un magazzino automatico a trasloelevatori. Anche qui è stata eseguita una progettazione e realizzazione su misura, poiché normalmente questo tipo di magazzino è utilizzato per stoccare e movimentare pallet o contenitori di dimensioni standardizzate. La soluzione fornita ha previsto la fornitura di un magazzino delle dimensioni di 100mt circa di lunghezza, 14 mt di profondità e 11 mt in altezza, con n. 2 trasloelevatori, scaffalatura con n. 9 livelli di carico, con capacità di immagazzinamento che, nel caso estremo in cui non fossero effettuate spedizioni con conseguente svuotamento del magazzino, consente al cliente di avere 5 giorni lavorativi di produzione da stoccare prima che vada in saturazione.

In ingresso, di ogni collo viene rilevato il volume e il peso e successivamente viene preso in carico dal magazzino automatico. In uscita dal magazzino i colli prelevati vengono, attraverso nastri trasportatori e convogliatori telescopici, inviati direttamente all’interno del camion con logiche dettate dal gestionale aziendale in base alle esigenze del carico e trasporto.
Dopo una fase iniziale di collaudo e affinamento, dove non sono mancati i problemi per la complessità delle soluzioni proposte e al doversi interfacciare con diversi fornitori, i Sequenziatori/Riorganizzatori per semilavorati e il magazzino automatico per prodotti finiti sono pienamente funzionanti con la totale soddisfazione delle aspettative del cliente.

La Mercanti serve la Soprintendenza per i beni archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia

L’ Ufficio tecnico Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia, sceglie La Mercanti per l’allestimento di un Deposito bagagli negli Scavi di Pompei.
Il sistema scelto è la scaffalatura in filo metallico originale Metro Super Erecta.

Elegante, semplice e soprattutto molto robusta. La scaffalatura Metro è resistente all’uso per merito di una cromatura protetta e garantita e, grazie anche alla vasta gamma di accessori, è ideale per differenti usi in qualsiasi ambiente lavorativo o domestico.

Protezioni antiurto dinamiche per il NAM del CAAB di Bologna

La Mercanti fornisce le protezioni antiurto dinamiche a protezione delle strutture e, per la sicurezza, contro il rischio di caduta, dal marciapiede rialzato delle baie di carico, di carrelli elevatori e pedoni, della Nuova Area Mercatale (NAM) di CAAB (Centro Agroalimentare Bologna).

Il nuovo immobile, inaugurato dal Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina e dal Ministro dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti, è un esempio di innovazione, è stato portato a termine nel tempo record di 12 mesi ed è il primo passo verso la realizzazione del progetto FICO (Fabbrica Italiana Contadina).

La struttura, lunga 400 metri e larga 100, è la più moderna in Italia, con i più elevati standard a livello europeo: antisismica e sprinkler su tutta la struttura, autosufficiente dal punto di vista energetico grazie all’impianto fotovoltaico su tetto più grande d’Europa in fase di ampliamento (100.000 mq per 11 milioni di Kwh). NAM è dotata di wifi e fibre ottiche, con illuminazione a led e basso consumo, riscaldamento con pompe di calore, 50 bocche di carico su tutto il perimetro e fino a 30 nell’area comune, e con oltre 10.000 mq. di celle frigo nuove ed a basso impatto energetico.

La scelta di soluzioni e prodotti all’avanguardia, ha portato La Mercanti a proporre alla committenza le innovative protezioni antiurto dinamiche industriali in materiale plastico fibrorinforzato.
A protezione delle pareti dei box cassa interni dei 18 concessionari, per un totale di circa 300 metri lineari, è stata utilizzata la barriera antiurto dinamica BAUM BT, con il sistema di fissaggio SBS tutelato da Brevetto d’invenzione, che riduce al minimo lo stress a pavimento e garantisce la massima tenuta della protezione nel tempo.
Sempre all’interno a protezione dei quadri elettrici sono state fornite barriere antiurto BAUM TX con kit sfilabile, per consentirne la rimozione quando vi è la necessità di fare manutenzione sui quadri, mentre a protezione dei NASPO presenti all’interno della galleria BAUM TX fisse.

All’esterno, per migliorare la sicurezza sia degli operatori che dei carrelli elevatori contro il rischio di caduta dal marciapiede rialzato dagli spazi presenti tra le 47 rampe di carico, sono stati utilizzate le barriere antiurto e antisfondamento BAUM 120RX e pali antisfondamento PA200 di altezza 1090mm, sempre con sistema di fissaggio SBS. Sia le BAUM 120RX che i pali PA200 garantiscono alti valori di resistenza agli urti da carrello elevatore. Tra i pali è stata inserita una doga ad H 950mm con funzione di anticaduta del pedone.
Tutte le protezioni antiurto fornite sono conformi alla disciplina igienico sanitaria HACCP.

La committenza, all’ordine, ha richiesto dei tempi molto stretti per la fornitura e l’installazione che La Mercanti è riuscita a rispettare.
Un plauso particolare va agli installatori che come al solito hanno lavorato con la massima serietà e professionalità garantendo un risultato finale che ha pienamente soddisfatto il committente.

Magazzino portapallet antisismico per azienda farmaceutica

La Mercanti srl fornisce le scaffalature portapallet antisismiche Iron Fist, per i nuovi magazzini di un’importante azienda farmaceutica in provincia di Teramo.

L’alta qualità, la robustezza, la vasta gamma di accessori, l’ampia modularità della scaffalatura Iron Fist ha consentito di rispondere adeguatamente a tutte le esigenze del cliente, che ha fatto richiesta di prestare particolare attenzione alla sicurezza del personale, dei prodotti stoccati e delle strutture.
Sono stati forniti fermapallet posteriori anticaduta, protezioni antiurto per i singoli montanti e guardrail per le spalle a rischio di danneggiamento, presenti nelle aree di manovra dei carrelli elevatori.

La scaffalatura portapallet antisismica Iron Fist è stata progettata secondo la norma FEM 10.02.08 “Progettazione sotto carichi sismici delle scaffalature per lo stoccaggio statico dei pallets”.
L’impianto fornito consente di stoccare, in tutta sicurezza, circa 2000 pallet.

Nuovo magazzino ricambi per Alfagomma Hydraulic Spa

Cliente: Alfagomma Hydraulic Spa
Materiale stoccato: ricambi elettrici e meccanici imballati e sfusi di varie dimensioni e peso
Fornitura: 600metri lineari circa di scaffalatura modulare a ripiani su travi

La Mercanti fornisce il nuovo magazzino ricambi elettrici e meccanici di Alfagomma Hydraulic Spa di Castelnuovo Vomano (TE), azienda tra le leader a livello mondiale, specializzata nella produzione di tubi oleodinamici per alte pressioni.

Le necessità del cliente erano:
– sostituire le vecchie strutture di magazzino, organizzato con scaffalature posizionate sotto e sopra ad un soppalco, con nuove strutture certificate ed a norma
– sfruttare in maniera ottimale gli spazi disponibili
– fare in modo di avere due magazzini separati, e progettati specificamente per le dimensioni e i pesi dei ricambi elettrici e di quelli meccanici, che sono diversi

La ns proposta è stata quella di cambiare la tipologia di struttura, non più scaffali e soppalco indipendenti fra di loro, ma una scaffalatura a passerelle che permette di realizzare scaffali di un’altezza di poco inferiore rispetto a quella del locale, in questo caso 5,5 mt, e utilizzarli come sostegno ai piani di camminamento usati, dagli operatori, per il prelievo/deposito materiali in quota. Il prodotto che si è prestato perfettamente alle esigenze del cliente è Unizinc Easy, una scaffalatura componibile certificata, a ripiani su trave, con un’ampia possibilità di scelta dei moduli in altezza, larghezza, profondità e portata. Il contratto prevedeva oltre alla fornitura dei materiali anche la loro consegna e montaggio, servizi eseguiti con la massima professionalità, come riconosciuto dal cliente.

Scaffalatura compattabile per il Ministero della Giustizia

Cliente: Ministero della Giustizia Corte d’Appello di Cagliari – Sez. distaccata di Sassari
Materiale archiviato: faldoni H 350mm, profondità 250mm
Fornitura: 1000 metri lineari circa di scaffalatura compattabile per archiviazione faldoni

La Mercanti si è aggiudicata la gara per la fornitura di scaffalature compattabili per il Ministero della Giustizia – Corte d’Appello di Cagliari da installare presso la sede distaccata di Sassari.

Le richieste del cliente erano:
– avere tre impianti separati a servizio dei diversi uffici con una capacità di archiviazione di almeno 300 metri lineari ciascuno
– a protezione del materiale archiviato, possibilità di rialzare le strutture dal pavimento per il rischio allagamento del locale
– adattabilità delle strutture alle diverse pendenze della pavimentazione

Il prodotto che soddisfa pienamente le esigenze del cliente è la scaffalatura compattabile Living Space che a parità di spazio occupato ha consentito di fornire una capacità di archiviazione quasi triplicata, rispetto alle normali scaffalature fisse. L’ampia modularità disponibile ha reso possibile lo sfruttamento ottimale degli spazi disponibili. L’inserimento di una pedana di livellamento ha consentito di rialzare le strutture dal pavimento e allo stesso tempo di poterle spessorare in corrispondenza dei punti in cui il pavimento presentava dislivelli. La commissione di gara ha ritenuto di aggiudicare la fornitura a La Mercanti poiché ha proposto la soluzione con il miglior rapporto qualità prezzo.

La soddisfazione del cliente è stata piena poiché tutte le problematiche che si sono presentate per la particolare conformazione dei locali sono state risolte in fase di installazione e in più l’impianto è stato montato e collaudato nei tempi previsti.