dal Blog de LaMercantiSubscribe Now

L’ufficio e i mobili ufficio influenzano la produttività

 

Un cambiamento di ufficio e mobili ufficio ha portato alla scoperta del vaccino antipolio

 ufficio direzionale

En 1952 la polio ha ucciso più bambini in America rispetto a qualsiasi altra malattia trasmissibile.

In un piccolo laboratorio presso l’Università di Pittsburgh, un giovane ricercatore di nome Jonas Salk ha lavorato instancabilmente per trovare una cura. Nonostante tutti i suoi sforzi, Salk è stato bloccato. La sua ricerca per un vaccino contro la polio ha determinato una situazione di stallo ad ogni turno. Infine, ha deciso che aveva bisogno di una pausa. Salk ha lasciato il laboratorio e si ritirò sulle tranquille colline del centro Italia, dove rimase in un monastero francescano del 13 ° secolo conosciuto come la Basilica di San Francesco d’Assisi. La Basilica non potrebbe essere più diversa dal laboratorio. L’architettura è una combinazione di stili romanico e gotico, con mattoni bianchi all’esterno e decine di archi nelle piazze spazi tra gli edifici. Nella chiesa, le pareti erano ricoperte di splendidi affreschi dei secoli 14 e 15, e la luce scorreva da grandi finestre.

 E ‘ in questo spazio che Jonas Salk avrebbe fatto la scoperta rivoluzionaria che ha portato il vaccino contro la poliomielite. Anni dopo, ha detto…

 “La spiritualità dell’architettura si è così stimolante che avrei potuto fare un pensiero intuitivo là di tutto ciò che avevo fatto in passato. Sotto l’influenza di questo luogo storico ho intuitivamente progettato la ricerca che ho sentito porterebbe a un vaccino contro la poliomielite. Sono tornato al mio laboratorio a Pittsburgh per confermare i miei concetti e li ha trovati corretti. ”  – Jonas Salk

Oggi, la scoperta che Salk ha fatto in questo monastero italiano ha salvato milioni di persone. La polio è stata debellata in quasi ogni paese del mondo.

Cosa dice la scienza sul rapporto tra il nostro ambiente ei nostri pensieri e azioni ?

I ricercatori hanno trovato una varietà di modi in cui gli edifici in cui viviamo, lavoriamo e ci divertiamo influenzano il nostro comportamento e le nostre azioni. Come reagiamo e rispondiamo è spesso legato all’ambiente in cui ci troviamo.

 Ad esempio, è noto da tempo che le scuole con più aria e luce naturale, offrono un ambiente di apprendimento migliore per gli studenti ed i risultati seguono. Inoltre, gli edifici con elementi naturali integrati aiutano a ridurre lo stress e calmare (si pensi di alberi in un centro commerciale o a un giardino in una hall). Spazi con soffitti alti e ampie camere possono promuovere un pensiero creativo più ampio.

 

Cambiare i mobili per ufficio e l’ambiente, per cambiare il vostro comportamento

Se stai lottando per pensare in modo creativo, provare ad andare in un grande spazio aperto o spostarti in una stanza con più luce naturale e aria fresca; questo può aiutare a risolvere il problema.

Nel frattempo, se avete bisogno di concentrazione per svolgere un compito, la ricerca mostra che è più vantaggiosolavorare in una piccola stanza più piccola con un massimale inferiore ( senza sentirsi claustrofobico, ovviamente). Anche i mobili da ufficio svolgono un ruolo molto importante.

Nel progettare l’ambiente per favorire il buon comportamento e prevenire il cattivo comportamento, diventa molto più probabile che si tiene fede ad un cambiamento a lungo termine. Le vostre azioni di oggi sono spesso una risposta a segnali ambientali intorno a voi. Se volete cambiare il vostro comportamento, è necessario modificare questi indici.

Scrivania mobile che si solleva automaticamente a 299 €

Stand Desk

Stand Desk

Presentata come la scrivania mobile che si solleva automaticamente più economica sul mercato, lo Stand Desk ha già ottenuto 84.608 $ su Kickstarter da 209 persone. Avrà un prezzo di vendita di 399 dollari, vale a dire, un po’ meno di 299 €.

Abbiamo già visto che stare seduti per lunghe ore ogni giorno, riduce la produttività, fa danni alla salute e l’aspettativa di vita ne viene ridotta.

Che ha di più questa scrivania mobile per rispetto ad altre? Essendo costruita con materiali riciclati, con due terzi meno componenti di altre scrivanie, è molto più economica. Inoltre, può essere sollevata o abbassata automaticamente toccando un pulsante. L’assenza di barre stabilizzatrici al centro dà più spazio per le gambe o addirittura per i cassetti.

Ancora una volta, gli americani, con i loro siti web crowd -funding, e probabilmente anche con la loro popolazione più giovane e multirazziale che in Europa, dimostrano una creatività eccezionale.

Le poltrone o sedie da ufficio, oggetto più utilizzato del secolo

dalla caverna alla poltrona

dalla caverna alla poltrona

L’evoluzione umana ha portato l’uomo a essere più seduto. Non solo nei paesi sviluppati, grazie allo sviluppo del settore dei servizi dell’economia, nove persone su 10 lavorano sedute su poltrone o sedie da ufficio tutto il giorno; inoltre, con la diffusione della televisione e di Internet, l’uomo europeo spende una media di quattro ore al giorno seduto in poltrona davanti a uno schermo.

E ‘quindi essenziale che le moderne poltrone  o sedie da ufficio non siano solo design e ergonomiche, ma devono anche essere in grado di salvaguardare la salute dei lavoratori in ufficio. La sfida è grande: garantire la posizione corretta per prevenire le patologie muscolo-scheletriche, e consentire di muoversi più liberamente possibile, stando seduti. Infatti, la mancanza di esercizio fisico a causa della vita sedentaria sta facendo esplodere il numero di obesi e diabetici sul pianeta.

poltrona moderna

Tavolo pieghevole convertibile geniale per un piccolo ufficio

Tavolo transformabile funzionale

Tavolo transformabile funzionale

Tavolo transformabile

Tavolo transformabile

Questo piccolo tavolo, che da tavolino per poltrone attesa o altro diventa piccolo tavolo riunioni è un esempio di  mobile per ufficio multifunzionale. Questo superbo tavolo funzionale di Duffy London è perfetto per chiunque con un piccolo ufficio o appartamento. Le innovative modifiche di progettazione trasformano in pochi secondi con due semplici movimenti un tavolino da 50 cm per 1 m di larghezza che diventa un tavolo da pranzo che misura 70 cm di altezza e 1,50 m di diametro.

Il tavolo è disponibile nella vostra scelta di acciaio o legno, tra cui quercia, frassino o noce, ed è la soluzione compatta ideale per uffici e piccole case.

Scrivanie mobili: lavorare un po’ in piedi, un po’ seduti

bureau mobileAbbiamo già parlato qui della seduta malattia sedentaria. Sembra ormai dimostrato che è meglio non stare tutto il giorno seduti.  Le scrivanie mobili, che permettono di stare in piedi e di risedersi, si moltiplicano e diventano sempre più l’ultima tendenza del moderno ufficio. Per coloro che conducono una vita sedentaria, una scrivania mobile potrebbe essere la soluzione. La scrivania cinetica creata da Stir è una scrivania con regolazione motorizzata che incoraggia l’attività fisica nel lavoro.

La scrivania può muoversi su e giù sulla sua propria base, o può essere attivata con un semplice tocco sull’interfaccia touch screen. Il concetto è semplice : quando la scrivania si alza, l’utente deve stare per un periodo di tempo in piedi.

Inoltre, gli utenti possono prendere il loro riposo, e i loro movimenti bruciano calorie per tutta la giornata. Per maggiori informazioni , guardate questo video:

Ergonomia e benessere

Raccogliere dalla vita tanti più frutti con il minore sforzo e con la più grande soddisfazione per il bene proprio e della collettività.

cosi scriveva più di 150 anni fa Wojciech Jastrzebowski, uno dei padri dell’Ergonomia, quando essa era ancora lontana dai traguardi odierni. Queste indicazioni valgono ancora oggi, sebbene gli scienziati seguano ispirazioni meno poetiche. La parola Ergonomia deriva dal greco: ”ergon”, lavoro, azione e ”nomos” legge, governo. E’ la disciplina che si applica alla progettazione di prodotti, ambienti e servizi corrispondenti alle necessità umane. Progettazione che deve garantire sicurezza, salute, comfort, benessere, nonché la massima compatibilità tra questi fattori e la performance o attività che si svolge.

Tutti possono trarne benefici: ogni singola persona, l’economia in generale e la società nel suo insieme. Al centro di ogni soluzione ergonomica c’è l’uomo. Attraverso la sua storia, l’uomo si è sempre adattato ai cambiamenti, ma per il mondo del lavoro di oggi, dove è costretto a condurre una vita sedentaria fissando uno schermo con la pressione costante del tempo e del risultato, la sua struttura corporea non è adatta.

Assenteismo ed Ergonomia

L’assenteismo. Circa un quarto dei casi di assenza dal posto di lavoro per malattia è dovuto ad uno stress fisico specifico; (47,8% dolori cervicali) questo comporta ovviamente sprechi e miliardi di euro di danni per quanto concerne la produttività delle aziende.

L’ergonomia crea valore aggiunto: al giorno d’oggi, all’interno di un panorama lavorativo fondato sulla ricerca e la conoscenza, i dipendenti sono sicuramente il fattore più importante. Le aziende che realizzano posti di lavoro ergonomici, guadagnano a lungo termine collaboratori più produttivi, motivati e competenti, lavoratori più efficienti ed in grado di portare risultati migliori. Secondo lo studio Fraunhofer, l’incremento della produttività può raggiungere perfino il 36%.

L’ergonomia soddisfa i requisiti: il desiderio di proteggere i propri collaboratori, evitando danni alla produttività grazie alla prevenzione e alla tutela della salute, ha generato una serie di regolamentazioni e norme internazionali, per la progettazione ergonomica del posto di lavoro. Questo comporta una chiara ridefinizione di quelli che sono gli standard minimi ai quali le aziende devono attenersi.

L’ergonomia diminuisce l’assenteismo: il mal di schiena è un disturbo molto diffuso e uno dei problemi sanitari principali all’interno di quelle culture che possiamo definire ”sedentarie”; le malattie dell’apparato muscolo-scheletrico sono da anni ai primi posti nelle statistiche, ed i giorni di assenza dal lavoro sono un onere per le aziende, perché al costo del personale va aggiunta una riduzione nella produttività. I costi per la realizzazione di posti di lavoro ottimizzati attraverso un design ergonomico, possono quindi essere velocemente ammortizzati grazie alla riduzione dell’assenteismo e una maggiore produttività.

L’ergonomia aumenta l’efficienza: condizioni di lavoro stressanti influiscono negativamente anche sull’efficienza dell’azienda. Stanchezza, scarso rendimento, pause frequenti causate da dolori fisici, deficit motivazionali e risultati non ottimali, questi fattori pesano sul bilancio lavorativo ben prima che un lavoratore si assenti per malattia. I dipendenti possono sviluppare e sfruttare a pieno le proprie potenzialità solo in un ambiente di lavoro pensato e realizzato ergonomicamente.

Generation e ReGeneration by Knoll: Formway Design

Generation by Knoll: la prima seduta multiposturale.

Ci muoviamo costantemente durante la giornata, per ridurre la pressione, per far respirare il nostro corpo ma anche per aprirci alla comunicazione e collaborare con le persone intorno a noi, o per meglio accomodarci quando parliamo al telefono.
Il movimento è tutto

(Kent Parker, Formway)

Testa bassa, schiena dritta, ora torna a lavorare!
Storicamente, il design della seduta operativa è sempre stato di tipo prescrittivo.

Si focalizza su un modello lavorativo statico con la postura tipo dell’operatore videoterminalista. Si pone l’enfasi su una singola postura neutrale: piedi appoggiati a terra, schiena dritta, braccia e gambe piegate a 90°. Ricerche hanno però dimostrato che non c’è un modo ottimale di sedersi.
Stare seduti diritti con lo sguardo in avanti è solo una delle possibili posizioni che vengono assunte quando si è seduti in ufficio.

Generation non ti costringe a scegliere tra libertà di movimento e il supporto continuo, ma li garantisce entrambi contemporaneamente.