dal Blog de LaMercantiSubscribe Now

Tante novità per il settore contract e non solo, al Salone del Mobile 2022

All’inizio del mese di giugno si è svolto a Milano l’evento più atteso dal mondo dell’arredamento design: la 60° edizione del Salone del Mobile.
Dopo lo stop dovuto alla pandemia, è stato un primo passo verso una nuova normalità. Per il ritorno in presenza l’affluenza è stata oltre le aspettative, segno di qualità, impegno e voglia di ripartire.

La Milano Design Week è la vetrina più importante a livello internazionale, un evento che fa da sempre emergere qualità, innovazione, bellezza e sostenibilità: parole chiave per gli addetti al settore. Come ha precisato Maria Porro, Presidente del Salone del Mobile di Milano: “Da sempre, il Salone del Mobile è catalizzatore di creatività ed energie. È generatore di bellezza, inclusione, nuove opportunità. (…) Un punto di riferimento per l’intera design community”.

Moltissime le aziende presenti per esporre e far conoscere al mondo le proprie novità. Tra i brand espositori La Palma, che da sempre propone attraverso ambienti fluidi e informali, soluzioni d’arredo nate per accompagnare le esperienze sempre mutevoli dell’abitare contemporaneo. Premiata per i suoi 40 anni di partecipazione alla Milano Design Week, La Palma ha completamente rinnovato il suo spazio alternando alle collezioni iconiche, le novità 2022. Tra le altre: la libreria Jazz; l’originale e confortevole poltrona lounge Wing Tip; la sedia Foil e gli sgabelli Glove e Cross. Articoli adatti ad abitare diversi ambienti: sale da attesa, ristoranti, aeroporti, uffici, giardini e abitazioni.

Naturalmente anche Pedrali ha partecipato all’appuntamento internazionale del design, presentando dodici nuove collezioni, frutto di una ricerca rigorosa e di importanti collaborazioni con designer italiani e internazionali. Alcune di queste sono: la sobria e accogliente poltrona Lamorisse; il divano Nolita Sofa che richiama le origini dei prodotti Pedrali e al contempo la leggerezza della novità; le sedute monoblocco Souvenir, colorate e adatte a qualsiasi ambiente outdoor e anche tanti complementi d’arredo funzionali e versatili.

Il grande spazio Arper non poteva non ospitare diverse innovazioni, giochi tra trasparenze e colori dinamici, forme armoniose e sistemi versatili. I prodotti presentati da Arper fanno emergere l’importante relazione tra uomo e natura attraverso arredi durevoli e senza tempo in cui vengono valorizzate la leggerezza e la semplicità. Alcuni articoli Arper sono stati migliorati modificandone la forma, i materiali o i colori, per adattarli ai nuovi spazi e allo stesso tempo perché riflettano i progressi fatti nei materiali e nella tecnologia. La sedia Juno, per esempio, è proprio uno di questi prodotti “rivitalizzati” a cui è stato migliorato il design utilizzando materiali più sostenibili. Né è nata una Juno 02 più leggera, ma non per questo meno resistente e in nuove varianti colore che si adattano ad ambienti più soft e delicati con nuance tenui che si ispirano alla natura.

La Milano Design Week ha riunito la community internazionale del design per presentare e valorizzare nuove proposte sia per spazi contenuti o trasformabili, sia per arredi multifunzione per ogni ambiente, arredamenti sempre di qualità, che trovano nel Salone la vetrina più importante. Infatti, il Salone è da sempre una intensa settimana di scambi produttivi sulla sostenibilità e di apertura verso nuovi mercati.

Arredi dal design unico all’ADI Design Museum

Milano, che all’inizio del mese di settembre riaprirà le porte al Salone del Mobile, celebra a tutto tondo il design italiano con l’ADI Design Museum, inaugurato il 26 maggio 2021. Collocato in un’area ex industriale ad altissimo impatto architettonico e urbanistico, si trova al centro di una zona strategica della città. Occupa una struttura dalla superficie totale di 5.135 metri quadrati, articolata in spazi destinati alle esposizioni, ai servizi, alla conservatoria museale e agli uffici.
L’esposizione permanente dell’ADI Design Museum, raccoglie 2500 progetti artistici che hanno scandito la storia del design italiano. Tra questi sono presenti tutti gli oggetti che dal 1954 a oggi, con cadenza biennale, hanno vinto il Compasso d’Oro, un premio istituzionale riconosciuto nell’ambito del design a livello mondiale. Lo scopo di tale illustre premio è quello di mettere in evidenza le qualità dei prodotti made in Italy, ma soprattutto il valore che il design imprime alla produzione di tali prodotti. La giuria è internazionale, cambia ogni due anni ed è composta da esperti di design e da studiosi della cultura in generale. Il Ministero dei Beni Culturali – Soprintendenza Regionale per la Lombardia, con Decreto del 22 Aprile 2004, ha dichiarato “di eccezionale interesse artistico e storico” la Collezione Storica del Premio Compasso d’Oro ADI, inserendola nel patrimonio nazionale.

Il tavolo Nuur di Arper, disegnato da Simon Pengelly nel 2009 e vincitore del Compasso D’Oro nel 2011, è uno degli arredi che fa parte della mostra dell’ADI Design Museum, dedicata a tutti i vincitori del Compasso D’Oro. Nuur è il tavolo essenziale per eccellenza: di forma quadrata o rettangolare, ha un unico piano che poggia su quattro gambe. Dallo stile puro ma allo stesso tempo flessibile. La sua semplicità lo rende estremamente versatile e in grado di adattarsi alla funzione e agli ambienti più diversi: da quelli contract, ai residenziali; dai luoghi di lavoro, agli spazi domestici. Premiato per la sua estrema leggerezza e per l’attenzione al dettaglio.

Oltre al tavolo Nuur di Arper, negli anni sono numerosi gli oggetti insigniti di tale premio. Tra questi molti sono arredi per l’ufficio e contract: la poltrona Qualis e la seduta Vela di Tecno, semplice, funzionale, unica e sofisticata, premiata nel 2016 e la libreria in metallo Big di Caimi Brevetti, una soluzione formale studiata nel dettaglio, dalle forme decise e adattabile ad ambienti differenti.

L’ADI Design Museum, oltre alla Collezione storica del Compasso, ospita otto mostre di approfondimento inerenti la storia del design italiano, volte a raccontare e a valorizzare l’importanza storica della cultura del made in Italy e a rilanciare il Paese con tutta la sua cultura storica, dopo la difficile situazione dovuta alla pandemia vissuta nell’ultimo anno e mezzo.

Congratulazioni a Ylenia dello staff La Mercanti

Ylenia, tirocinante per la posizione di Supply Chain Manager, si è laureata il 10 ottobre presso l’Università degli studi dell’Aquila in Ingegneria Gestionale con la tesi “La valutazione dei fornitori nell’ambito della certificazione ISO 9001”.

La tesi è stata scritta a conclusione del tirocinio curricolare svolto presso La Mercanti. Si è incentrata sull’analisi e la valutazione delle prestazioni dei fornitori della divisione Logistics, per le quali è stata fatta una raccolta dati sulle forniture del 2018 e 2019. Tale analisi è stata strutturata in una prima attività di Vendor Rating, cioè di attribuzione di valori a specifici indicatori di prestazione sulla base di range prestazionali predefiniti, per poi procedere con il Vendor Ranking, cioè il confronto delle performance dei fornitori organizzati per gruppi omogenei.
In questo modo, sono stati messi in luce i punti di forza e di debolezza dei nostri fornitori e determinate le possibili opportunità di perseguire l’obiettivo del miglioramento continuo, fondamento dei Sistemi di Gestione per la Qualità.

Durante il tirocinio Ylenia ha lavorato a stretto contatto con Andrea, responsabile della divisione “logistics” e Mirco, che l’hanno formata, trasmettendole le loro conoscenze sui prodotti, sui fornitori e sui clienti della divisione, le hanno dato spunti e strumenti per effettuare le sue analisi, completare la tesi e raggiungere con soddisfazione l’obiettivo ambito.

Le novità alla prossima edizione di Orgatec – Colonia

Molte aziende Italiane di arredi per ufficio scelgono Orgatec come vetrina internazionale del mondo dell’ufficio: Orgatec 2018 con il tema “New visions of work” illustrerà opportunità e sfide dei mondi del lavoro del futuro. Al centro del padiglione dieci, 7 installazioni da sperimentare invitano a modificare tutte le idee avute finora e ricominciare riflettendo su forme di lavoro avveniristiche e activity based working.

Las Mobili sarà presente con il nuovo direzionale e un ampio spazio espositivo al padiglione sei. Sedus nel padiglione 8 sarà un vero e proprio statement architettonico: un mondo di colori fonte di ispirazione, un’oasi di benessere e il luogo in cui l’azienda tedesca, pioniera dell’ergonomia, aprirà un nuovo capitolo nella sua storia.

Le novità di Lapalma: proposte crossover, progettate e industrializzate per potersi adattare a diversi ambiti, per accogliere i nuovi device tecnologici e per aprirsi a nuove visioni e approcci in ambito lavorativo, rispondendo con puntualità alle più svariate esigenze del progettista. Il tutto lungo il padiglione progettato da Francesco Rota.

Buone vacanze!!!

Il tempo di qualche tuffo al mare e lo staff de La Mercanti sarà nuovamente disponibile a ricevere le vostre richieste.

I nostri uffici rimarranno chiusi da lunedì 13 a venerdì 17 agosto.

Vi auguriamo una buona estate e un rigenerante riposo!

SALONE DEL MOBILE 2018: design, tecnologia, flessibilità e sostenibilità

Si è conclusa a Milano la 57a edizione del Salone del Mobile 2018, tenutasi dal 17 al 22 Aprile presso fiera Milano-Rho, con duemila espositori. La Mercanti è stata presente giornalmente per approfondire e conoscere tutte le novità.

E’ certamente l’appuntamento internazionale più importante del mondo del design e dell’arredo. Quest’anno sono state proposte tante novità per arredamento, cucina, bagno, e molte nuove proposte di giovani talenti del mondo del design e dell’architettura, che hanno presentato progetti di straordinario valore, capaci di intrecciare design, tecnologia, flessibilità e sostenibilità in prodotti e soluzioni per un abitare contemporaneo che guarda al futuro.
E’ nel Manifesto del Salone del Mobile, che sono state inserite alcune delle parole che sintetizzano ciò che il Salone è e vuole essere: Emozione, Impresa, Qualità, Progetto, Sistema, Giovani, Comunicazione, Cultura e Milano al centro.

Sono andati in scena il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, le biennali EuroCucina con l’evento collaterale FTK (Technology For the Kitchen) e il Salone Internazionale del Bagno. E’ tornato anche il Salone Satellite, appuntamento dedicato ai designer under 35, quest’anno alla sua 21esima edizione.

In fiera i protagonisti sono stati l’arredamento, Euroluce e il Salone Satellite con i migliori brand e designer internazionali. Tante le novità ‘living’ e i trend dell’arredo-casa 2018.

Il Fuorisalone invece è stata l’anima mondana del Salone, un appuntamento imperdibile per addetti ai lavori, studenti e appassionati. Mostre, allestimenti, aperture straordinarie, presentazioni di nuovi prodotti e party esclusivi. Tanti i brand dell’arredo ufficio e contract presenti, tra cui: Arper, Baxter, Calligaris, Ceccotti Collezioni e tanti altri.

Serena Pasqua 2018

“Nel perdono accade un miracolo: il male diventa bene”

(don Luigi Giussani)

La Mercanti augura a ciascuno di voi e alle vostre famiglie una serena e Santa Pasqua di Resurrezione.

Buon Santo Natale!

Lo staff de La Mercanti augura a tutti voi un felice Santo Natale e un nuovo anno pieno di pace e di serenità!