dal Blog de LaMercantiSubscribe Now

I4 Marinani arreda The Globe restaurant

Nel panoramico ristorante The Globe, situato in una sfera di vetro dorato a 200 metri dal suolo, all’ultimo piano della modernissima torre dell’Hotel Al-Faisaliah di Riyadh – progettato dal rinomato Studio Foster & Partners – si trovano le sedute de I4 Mariani. La collezione Monte, la cui caratteristica essenziale è la particolare forma, la curvatura del bracciolo e l’impiego della radica che arricchisce ulteriormente il prodotto e, in un’area relax, le poltrone della collezione Fumo caratterizzate da un ricco basamento in legno a vista.

Il tutto progettato dallo Studio Foster & Partners, uno degli studi di architettura e di design integrato più innovativi al mondo. Qui ingegneri specializzati lavorato a stretto contatto con agli architetti fin dall’inizio del processo di progettazione, non perdendo alcun dettaglio. Lo Studio ha sede a Londra, con uffici in tutto il mondo. Foster & Partners lavora con la concezione che il miglior design deriva da un approccio completamente integrato, dal design al completamento.

La Mercanti: un progetto dalla A alla Z

Un nostro storico cliente “Office”, al quale diversi anni fa abbiamo allestito l’ufficio personale curando i dettagli dagli arredi per interni sino all’illuminazione e agli accessori, lo scorso settembre 2015 ha intrapreso con La Mercanti un nuovo progetto, stavolta molto più articolato: la ristrutturazione del proprio appartamento.

Il progetto, redatto dallo studio Design? di Marino Breccia e Roberto Cicchinè con la collaborazione dei loro partner interni tra i quali l’arch. Natascia Marinucci, prevedeva la ristrutturazione dell’attuale appartamento sito al 6° piano e l’implementazione di una nuova unità sita al piano superiore, per la realizzazione di un vero e proprio “Duplex”.

Gli arredi previsti dagli architetti sono stati per la maggior parte da realizzare su misura per entrambe le zone. Infatti, su loro progetto, abbiamo collaborato con la nostra falegnameria di Grottammare, nostro partner da diversi anni, per la zona cucina e per alcuni mobili contenitori per il soggiorno e la scala interna in legno sotto la quale è stata realizzata la cabina armadio padronale.
Sono stati richiesti i migliori materiali per la costruzione dei componenti: legno multistrato per le strutture, ante laccate e impiallacciate con essenza di rovere, ferramenta Grass, piani di lavoro in Corian ed elettrodomestici AEG e Miele per la cucina.

Per il resto degli arredi ci siamo occupati di completare le varie zone con prodotti selezionati in ogni minimo dettaglio dagli architetti e dal cliente. Partendo dal tavolo Tulip di Knoll nella cucina, coordinato di sedute Babila di Pedrali in legno di frassino e dalla lampada a sospensione Canopy di O-Luce; passando poi attraverso la sala dove sono stati proposti il tavolo Opera con le sedie Ventura di Poliform per la zona da pranzo, la madia Pandora e il coffee table Chanel di Gallotti & Radice con le sedute Ventura Lounge di Poliform, per finire alla zona TV, dove la selezione è andata sul comodissimo divano Hampton di Verzelloni e i tavolinetti Ply di Arper in finitura rovere. Come illuminazione per la sala sono state fornire le lampade Cheshire di Fonta Arte nella versione terra e da appoggio, la Crown Minor di Nemo e le Clara di Flos.
Nella zona notte, abbiamo fornito la camera matrimoniale, con il letto Andersen Bed Quilt di Minotti rivestito in tessuto Norton e corredato di materasso e cuscini della Tempur serie Original. A completare il tutto, comodini e cassetteria serie Scape di Tisettanta in finitura laccata effetto seta, la lampada Parola di Fonta Arte in versione terra, e le lampade Mira Switch e Toast LED di Davide Groppi.
Per le camerette invece, abbiamo optato per la serie Golf di Colombini Casa, completando gli spazi con letti, armadi, scrivanie e piccoli complementi come le librerie a “cubotti”, i pouff e i tappeti.

Di seguito alcune foto gentilmente concesse dallo studio Design? a testimonianza di quanto realizzato.

Il lavoro è stato portato a termine con successo da tutto il personale coinvolto in questo progetto.

La Mercanti arreda una elegante villa tra le colline abruzzesi

Come realizzare un arredo design per uno spazio accogliente, elegante e fresco per l’estate?
Ottima la collaborazione con la cliente neo zelandese Kay Merret, arrivata nei nostri uffici per la realizzazione di alcuni spazi e complementi per la sua villa situata tra le colline di Colonnella, caratteristico paese a pochi km dal mare Adriatico.

Per l’esterno La Mercanti ha proposto i divani MISTRAL di RODA che donano eleganza e leggerezza a qualsiasi tipo di ambiente outdoor grazie alle dimensioni contenute e alla struttura semplice ma robusta, in massello di teak con cinghie color grey (tutti materiali resistenti agli agenti atmosferici).

Internamente Mrs. Merret ha scelto l’eleganza del design delle sedie CATIFA 46 di Arper e degli sgabelli MAK di La Palma.

Acustica comfortevole all’Osteria dei Sani – Notaresco

L’Osteria dei Sani è uno dei più noti ristoranti abruzzesi, dove è possibile mangiare specialità locali cucinate con prodotti di altissimo livello e bere vini e birre artigianali dai riconoscimenti internazionali.
I titolari Annamaria e Luca Mettimano da qualche anno hanno rinnovato il locale, spostandosi in nuova location, dove grazie allo studio Nomade Architetti, hanno creato un ambiente dallo stile sobrio e raffinato, ma allo stesso tempo non troppo impegnativo per famiglie e comitive.
Molto attenti alle problematiche sul confort acustico, al fine di creare un’ambiente confortevole, i titolari e gli architetti si sono avvalsi della consulenza della La Mercanti per studiare una soluzione con dei pannelli fonoassorbenti che si abbinasse allo stile del locale e fossero installati in maniera quasi invisibile agli occhi dei clienti.
Abbiamo valutato quindi insieme all’architetto Massimo D’Arcangelo (Nomade Archietti), un sistema con dei pannelli “Baffles”, rivestiti in tessuto dal colore molto simile a quello dell’intonaco; ancorati in aderenza in file perpendicolari al soffitto della sala principale. In questo modo non si è interrotta la perfetta simmetria degli allineamenti delle velette perimetrali del soffitto con le lampade a sospensione, mantenendo la stessa armonia voluta dagli architetti.

Oltre al risultato estetico, si è apprezzato molto il risultato acustico, il riverbero si è molto attenuato creando un ambiente ovattato e piacevole per conversare durante un pranzo di lavoro o una cena romantica.

Sedie design e negozi di scarpe: Bartu Schuhhandels, Germania

Le sedie design sono un elemento di design essenziale non solo in ufficio, ma anche in un negozio di scarpe. Possiamo dire, le scarpe, servono a camminare, quindi i negozi di scarpe non hanno bisogno di sedie. Tuttavia, al fine di provare un nuovo paio di scarpe durante un acquisto in un negozio, è necessario sedersi comodamente. Inoltre, più un negozio di scarpe è alla moda, più l’estetica e il design dei suoi locali sono importanti.

Questo è stato ben compreso dal Gruppo Bartu Schuhhandels (Josef Tretter GmbH & Co.KG), con sede a Monaco di Baviera, con nove scarpe e negozi di borse, trendy, spaziosi ed eleganti, che ha scelto La Mercanti. A Bartu Schuhhandels sono piaciute le sedie design Catifa 46 Arper, design Lievore Altherr Molina, flessibile per essere utilizzato in ambienti interni o esterni. La loro struttura e la base sono realizzati in una vasta gamma di materiali, colori e finiture. Silhouette semplici e sofisticate, a seconda delle varianti che si adattano a qualsiasi ambiente e situazione: nello spazio cucina o soggiorno, in un ufficio o in un ristorante o in una sala d’attesa in un albergo. Una sedia fresca e sensuale nel design, leggera e versatile nell’utilizzo: Arper concepisce il design come ricerca pura di essenzialità.

negozi di scarpe Bartu Schuhhandels, Germania

negozio di scarpe Bartu Schuhhandels, Germania

sedie design Catifa46

sedie design Catifa46

 

Acqua & Sapone sceglie La Mercanti

Il gruppo Acqua & Sapone sceglie La Mercanti: soluzione di sbarramento e colonnine segnapercorso Tendiflex Sport per i punti vendita in Italia.

Il gruppo Acqua & Sapone, leader nella commercializzazione di prodotti per la casa e per il corpo, ha trovato idonea la soluzione Tendiflex come sbarramento per tutti i varchi con uscita senza spesa dei loro punti vendita e per gestire la privacy.

I prodotti LaMercanti dedicati alla riservatezza e segnapercorso, sono da valutare a più livelli: da un lato troviamo l’aspetto etico circa la giusta difesa della privacy che viene garantita dall’utilizzo dei prodotti e, dall’altro, una concezione più concreta degli stessi prodotti i quali, attraverso la loro semplice applicazione all’interno di ogni ambiente portano con sè un enorme patrimonio economico.

La Mercanti arreda la biblioteca Irma Castri Vespa a L’Aquila

Finalmente l’inaugurazione della biblioteca “Irma Castri Vespa” a L’Aquila, completamente arredata da La Mercanti.

Una biblioteca tutta colorata, con la postazione multimediale per studiare via internet, ma anche tanti libri sugli scaffali da consultare ogni volta che ad un bambino viene voglia di leggere un po’. Nella nuova struttura ci sono anche lo spazio giochi per i piu’ piccoli, una lavagna interattiva per lezioni al passo con i tempi e un grande tavolo dove i docenti potranno fare le loro riunioni.

Il ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini (con il pancione ma impeccabile come sempre) ha presenziato alla cerimonia di inaugurazione della biblioteca della Scuola elementare “Giovanni XXIII” intitolata a Irma Vespa, madre del giornalista aquilano Bruno Vespa, anche lui presente. Durante la cerimonia, inoltre, sono stati intitolati un laboratorio e la palestra della scuola a tre giovanissime vittime del sisma del 6 Aprile: Fabrizia Vittorini, Matteo e Davide Cinque.

LaMercanti era presente con il progettista tecnico della biblioteca, Antonio Consorti 😉

Un giornata fortunata. Così il ministro ha definito la giornata di oggi.

Quella di oggi e’ una giornata fortunata, una giornata che riaccende la speranza. Io credo che ricordare non solo una maestra come Irma Vespa cui viene dedicata questa biblioteca ma direi la riapertura di questa biblioteca dà il senso del grande impegno svolto dai dirigenti scolastici, dagli insegnanti, dalla Protezione civile e da tutti coloro che hanno collaborato per consentire ai bambini fin dai primi giorni di poter tornare a scuola e oggi poterlo fare in un contesto ancora provvisorio, ma che ha una sua solidità

Sicuramente una bella giornata 😉